COSSIGA Novissime picconate

COSSIGA. Nuove picconate

COSSIGA. Nuove picconate

Francesco Cossiga parla. Parla sempre. Io gli faccio domande e lui risponde. Il secondo libro dell’emerito presidente della Repubblica esce in libreria. Si chiama “Novissime picconate”. Ce ne è per tutti. Anche per se stesso. Il libro comincia così.
Che voto ti sei dato come Presidente della Repubblica?
“Una grande insufficienza. Sono stato il peggior Presidente della Repubblica nella storia italiana”.
Il peggiore?
“Assolutamente sì. Sono quello che ha combinato di meno. Ho causato un sacco di guai. Sono stato il peggiore e il più inutile. Sono stato un velleitario. Sono stato dannoso. Ho fatto venir meno la funzione di una delle grandi istituzioni dello Stato. La mia presidenza era priva di qualunque autorità reale”.

Lo trovi anche in IBSUNILIBROAmazon.it

INFO:
Varia 176 Pagine
codice ISBN-10: 8874244533
codice ISBN-13: 9788874244539
Editore: Aliberti
Data pubblicazione: Settembre 2009
Annunci

6 Risposte to “COSSIGA Novissime picconate”

  1. Pierfranco Says:

    Su Cossiga…meno male che lo riconosce di essere stato un presidente mediocre.
    C’è da dire che come personaggio non mi è mai andato a genio già da quando era presidente, figuriamoci in veste di picconatore.
    Se proprio vuole picconare, si metta a battere sulla GLADIO, vedremo cos’è capace di ammannirci, oltre le esilaranti uscite col piccone.

    • Di essere stato un Presidente mediocre lo riconosce lui stesso ma…non lo riconosce. In realtà è un narcisista incallito che usa il paradosso, l’ossimoro, l’autoironia per affermare, senza mezzi termini, che lui è stato il miglior Presidente che l’Italia abbia avuto. Quasi come Berlusconi. Con la differenza che, almeno, djK è divertente.

  2. vittoriocielo Says:

    Sofisticatissimo interplay…

  3. calibano Says:

    Ma signor presidente non si butti giu’, aspetti la fine del mandato di Napolitano 😉

  4. giovanni Says:

    si può dire, anche dopo morto, che Cossiga ha fatto tanti danni da sconquassare la convivenza civile? Per come ha gestito il Viminale e per come ha successivamente parlato da capo dello Stato, sproloquiando da vero irresponsabile, ha dato inizio all’attuale linguaggio politico denigrante e irrispettoso delle istituzioni. Oggi la gran parte dei politici usa il linguaggio di Cossiga nella convinzione che avendolo utilizzato lui è anche permesso a tutti gli altri, anche quando non ne hanno le capacità linguistiche. Che la sua anima riposi in pace anche se a noi di pace non nè ha lasciata neanche una briciola. Considero Cossiga il più malvagio, infido e dannoso uomo politico della Repubblica Italiana, persno più di Andreotti, ed è quanto dire. Grazie

  5. angelo41 Says:

    Beh, non esagerare, c’è stato di peggio.
    Un merito l’ha avuto: ha parlato come parlava il popolo, sfogandosi contro le istituzioni che non funzionano, contro i politici furbi e corrotti e contro certa magistratura fellona.
    Non è poco detto dall’alto del Colle.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: