Dimmi dammi fammi

Dimmi dammi fammi Dopo la prima edizione di questo libretto ho ricevuto esagerati encomi e devastanti critiche. I più mi hanno accusato di essere un bieco maschilista nemico delle donne. Meglio: non solo delle donne. Degli esseri umani nel loro complesso. Ma non sono mancati quelli che, leggendo fra le righe e andando oltre la semplice e banale interpretazione del significato letterale e superficiale delle parole hanno colto il mio impegno profondo in difesa dell’universo femminile, operazione realizzata attraverso una spietata analisi degli atteggiamenti stolti e menefreghisti degli uomini. Non mi sarà difficile convincervi di quanto io giudichi filologicamente preferibile la seconda posizione. Ci sono state molte donne che mi hanno vilipeso, ma moltissime mi hanno ringraziato. Molti uomini mi hanno vilipeso e deriso, alcuni mi hanno anche tolto il saluto, ma non sono mancati quelli che mi hanno mandato bigliettini di ringraziamento e benedizione. Alcuni critici, diciamolo, qualche parente, hanno scritto che nel mondo della letteratura e della sociologia era finalmente entrato a far parte un incrocio fra Voltaire e Padre Pio. Se posso darvi un consiglio, astenetevi. Del mio libretto sarebbe inelegante dire che si tratta di una delle più colossali cagate mai edite in Italia negli ultimi due secoli. Ed io ne soffrirei. Ma mi sembrerebbe eccessivo ed imbarazzante, ancorché gradevole, se qualcuno sostenesse che si tratta di un vero e proprio capolavoro che raggiunge in taluni passi le vette narrative di un Tolstoj o di un Dostojevski per dilatarsi sul finale nella malinconica poesia di un Baudelaire. Fate così. Tenetevi sul generico. Dite, come diceva un mio amico quando non sapeva che cacchio dire: “Interesting”. Al più: “Not interesting”.

Lo trovi anche in IBSUNILIBROAmazon.it

INFO:
Varia 160 Pagine
codice ISBN-10: 8874244371
codice ISBN-13: 9788874244379
Editore: Aliberti
Data pubblicazione: 5 Mar 2009

Rassegna Stampa:
Adige – 08-03-2009
Il Giornale di Reggio 08-03-2009
Il Giornale 09-03-2009
Italia Oggi 27-02-2009
La Stampa 05-03-2009
La Stampa Web 05-03-2009

3 Risposte to “Dimmi dammi fammi”

  1. TI SERVIVA UN PROLOGO ? eccoti una barzelletta che mi è stata inviata (da una donna) (perfida !)

    Le donne si fanno fare:

    – Piercing nei posti più strani;
    – Tatuaggi ovunque;
    – Lifting al viso;
    – Parti cesarei;
    – Liposuzioni ai fianchi ed alle cosce;
    – Riduzioni chirurgiche del ventre;
    – Chiusura delle tube di Falloppio;
    – Riduzioni delle borse sotto gli occhi;
    – Iniezioni ed inserzioni di silicone dappertutto;
    – Innumerevoli fori sulle orecchie;
    – Depilazioni facciali con le pinzette a mano o con il laser;
    – Depilazioni delle gambe con la ceretta bollente;
    – Depilazioni delle gambe con la ceretta a strappo…

    E NON TI DANNO IL CULO PERCHE’ DICONO CHE GLI FAI MALE???

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: